Top

Sal fa parte dell’arcipelago di Capo Verde e appartiene al gruppo di isole di Sopravento, collocato più a nord rispetto alle Sottovento. Servita da charter diretti che partono dai principali aeroporti italiani, Sal è, insieme a Boavista, l’ isola più facile da raggiungere dell’ arcipelago. Con le 6 ore di volo che la separano dal nostro continente come da quello americano, la sua democratica equidistanza dall’ Occidente rende l’isola di Sal l’ombelico del mondo.

Perfetta per chi teme di imbattersi nella pioggia in vacanza, con il suo clima asciutto e ventilato, questa isola si presenta secca e piatta, con precipitazioni rarissime. Nonostante la vicinanza all’equatore, non pensare di morire dal caldo: le temperature massime anche in piena estate non vanno mai al di sopra dei 33°C, mentre in inverno di rado si scende sotto i 25°C. Queste caratteristiche la rendono quindi indicata sia per soggiorni estivi che invernali. Quando non ne puoi più del cappotto e vuoi una parentesi di caldo mentre in Italia si gela, senza spendere una fortuna e con un viaggio di durata contenuta, Sal diventa un ottimo compromesso. Poco più costosa del Mar Rosso, ma con temperature leggermente superiori e la possibilità di svolgere diverse attività esclusive di questo luogo.

Cosa puoi fare a Sal

Impossibile non cominciare parlando del kite surf. Qui si tengono i campionati mondiali e risiedono i più grandi talenti di questo sport. Vedrai gente praticarlo ovunque, ma se andrai alla Kite Beach, troverai impressionante la distesa di vele a perdita d’occhio, che si stagliano per centinaia e centinaia di metri di spiaggia.

Desertico Paradiso spazzato dal vento,
Sal offre tantissimo al suo ospite.

Nomen Omen

Se si chiama “isola del Sale”, un motivo c’è. Nel cratere del vulcano Pedra de Lume si è creata naturalmente un’immensa salina dalla quale per decenni è stato esportato il sale in varie parti del mondo. Questa attività ha costituito la principale fonte di guadagno per l’isola, fino ad essere rimpiazzata in tempi recenti dal turismo. Sono rimaste suggestive tracce degli impianti che erano deputati al trasporto di questo materiale, mentre il cratere oggi è diventato meta di escursioni. I turisti ogni giorno lo affollano non solo per l’interesse storico, ma soprattutto per i trattamenti che qui si possono fare.

Eccomi orgogliosamente cosparsa di sale grosso con il cratere a farmi da sfondo:

A Passeggio tra gli squali

Capita di rado di camminare tra i piccoli di squalo limone osservando le pinne degli adulti a pochi metri di distanza. A Sal puoi approfittare anche di questa possibilità! Fa un po’ impressione all’inizio, ma appena realizzi che non hanno interesse verso le tue le caviglie, guadagni sicurezza e riesci ad avventurarti senza timori. La passeggiata nella Sharks Bay dura circa 20 minuti, si consiglia di indossare scarpette di gomma perché il fondale è pieno di sassi e ci si può ferire. Se non le hai, ci sono i ragazzi che accompagnano i turisti in acqua che offrono anche il servizio di noleggio sandali per pochi Euro.

Altre attività

Nella Baia di Mudeira, le acque placide consentono di fare snorkeling e immersioni. Se invece sei un amante dello sterrato e ti appassiona il quad, qui troverai innumerevoli percorsi dove sbizzarrirti. Rigorosamente con accompagnatore altrimenti ci si perde.

A Santa Maria, graziosa cittadina che si è sviluppata nella zona dove sorgono i principali resort, si trovano negozi di piccolo artigianato locale e numerosi locali per chi desidera uscire la sera. I capoverdiani amano scatenarsi al ritmo di musica e potrai unirti a loro nelle danze fino a tarda notte, oppure trascorrere una serata più tranquilla ascoltando musica dal vivo mentre sorseggi un drink.

Se quest’ isola ti ha ispirato e stai pensando di trascorrerci una bella vacanza non aspettare! Contattami per qualunque informazione.

Se ti è piaciuto, condividi!

Viaggiatrice per passione

Comments:

  • Irene Paparella

    9 Marzo 2020

    Che voglia che mi hai fatto venire di andarci!! Prossimo viaggio personal trolley?

    reply...

post a comment