Top

Baleari

Baleari

I Caraibi del Mediterraneo

Le Baleari sono il massimo per quanto riguarda sole, spiagge e mare. Godono di un clima caldo e poco piovoso d’ estate, con un’ acqua talmente trasparente da creare quel particolare effetto ottico per cui le barche sembrano fluttuare su di essa.

Chi è interessato alla vita notturna, può trovarla soprattutto nella famigerata Ibiza, che tuttavia non è la sola dove c’ è del movimento. Anche Maiorca, la più grande e popolata, vanta diversi centri abitati ricchi di locali, intrattenimento, negozi e strutture attrezzatissime. Dalle spiagge lunghe, dotate di tutto, alle piccole calette sconosciute e nascoste ai più, la sorella maggiore propone una miriade di possibilità.

Minorca, protetta ed incontaminata, è la più tranquilla e meno festaiola delle quattro, compensando in larga misura una movida ridimensionata con un lato naturalistico senza eguali.

Formentera, col suo tocco decisamente glam, è l’ unica a non essere dotata di aeroporto proprio. Si raggiunge in traghetto da Ibiza, con traversate molto frequenti.

Ciascuna di esse ha qualcosa che la rende unica, mantenendo comunque inalterate le caratteristiche generali che le accomunano tutte, rendendole a buon diritto i Caraibi del Mediterraneo.

Spese ordinarie Viaggio

Alloggio – Le strutture ricettive sono diverse a seconda dell’ isola dove si sceglie di andare. Ad esempio, a Maiorca e Ibiza si possono trovare grandi resort e palazzi, mentre a Formentera molto di rado si va oltre i due piani. Logicamente, dove si è scelto di mantenere la natura più intatta, ci sono meno posti letto per accogliere i turisti, il che li rende più costosi.

Cibo – La cucina delle Baleari si inserisce nello standard gastronomico spagnolo/catalano, con alcune tipicità. Buon pesce, zuppe, insaccati, pane, formaggi, olio d’ oliva e vino. Frutta e verdura a volontà, miele e mandorle non mancano nei dolci; tutto nel pieno rispetto della tradizione mediterranea. Sul continente o nei suoi arcipelaghi, a tavola la Spagna non mi ha mai delusa, né fatto sentire la mancanza di pasta e pizza (che pur si trovano senza difficoltà).

Trasporti – A seconda della vastità dell’ isola, si può scegliere tra l’ automobile e lo scooter o il quad. Le più ridotte in dimensioni si esplorano benissimo su due ruote. Se invece vuoi spostarti ai quattro estremi di Maiorca, è decisamente più indicata la macchina, sia per le distanze, sia per la tipologia di strade e l’ ampia percorrenza.

Le isole in breve

1
Maiorca Con la sua splendida capitale Palma, residenza estiva dei reali, quest' isola porta tutti i segni della sua maggiore estensione e rilevanza. Impossibile vedere tutto in una settimana, varrebbe la pena tornarci più e più volte.
2
Ibiza Non è solo vita notturna, anche qui ci sono le zone adatte alle famiglie ed il magnifico mare che caratterizza l' arcipelago. Se poi la scegli perché è la capitale mondiale dell' intrattenimento, troverai il top a Playa d' en Bossa.
3
Minorca Con le sue numerossime spiagge e calette, Minorca vanta il primato del più bel mare delle Baleari. In gran parte rimasta ancora selvaggia, ha poche strade asfaltate e due centri principali: Mahon e Ciutadella.
4
Formentera Piccolina, amata dai vip e modaiola, ma in maniera informale, puoi agilmente attraversarla in lungo e in largo nell' arco di una giornata.

Sfumature straordinarie del mare di Maiorca

Come e quando prenotare per le Baleari

Il mare caldo e piatto, un’ acqua tra le più belle di tutto il Mediterraneo, con sfumature di verde e di turchese che ti incanteranno.

Dal monolocale isolato per un totale relax, al villaggio con animazione all inclusive, qualunque tipo di vacanza tu desideri, le Baleari sono a due passi da noi ed assolutamente accessibili. Sarebbe davvero un peccato non approfittarne! Avendone la possibilità, prenota parecchi mesi prima, per avere un significativo risparmio e maggiore scelta.
Per recarsi qui, molto più che altrove, muoversi prima è estremamente conveniente. Dico solo una cosa: provare per credere!

L’ ispirazione per il titolo
Ricordo distintamente la conversazione intrattenuta con una signora che mi sedeva accanto, sul volo per Formentera. Soffriva moltissimo l’ aereo e per distrarsi mi raccontava dei suoi viaggi, che aveva sempre affrontato nel corso degli anni, a dispetto del forte disagio che le causavano, scegliendo anche destinazioni a lungo raggio.
Dopo tante esperienze era giunta ad una sua conclusione: perché attaversare l’ Oceano per andare ai Caraibi quando in due ore di volo sono a Formentera? Tanto è lo stesso mare.

8

Viaggiatrice per passione

post a comment