Top

Canarie

Canarie

L’arcipelago dell’eterna Primavera

Le Canarie sono definite le isole dell’ eterna Primavera per il loro clima eccellente, soprattutto per chi non ama il troppo caldo e apprezza gli inverni miti. Bella fatica, vero? A parte gli scherzi, su questo arcipelago di rado si va oltre i 30°C in piena estate e sotto i 10°C d’ inverno.

Il tutto unito ad un vento costante, al quale farai presto l’ abitudine. La prima accortezza che posso suggerire è di scegliere bene la collocazione dell’ alloggio. Non soggiornare nelle aree frequentate dai surfisti, ad esempio, a meno che tu non lo sia o non vada apposta per vederli 😀 .
Sulle spiagge, talvolta, si possono trovare dei ripari di forma rotondeggiante, fatti con le pietre (di cui parlo nell’ articolo su Fuerteventura). Ci sono anche baie riparate naturalmente, grazie alla loro posizione strategica, a ridosso di una piccola altura. Oppure le piscine dei residence e dei villaggi sono sempre equipaggiate di efficaci paravento.

Personalmente non perdo la testa per una manciata di sabbia negli occhi ogni tanto, l’ importante è assaporare appieno queste meravigliose isole, non certo restando rintanata nella piscina di un villaggio, ma nel modo migliore che conosco: esplorandole.

Facciamo un ripasso: l’arcipelago

Tenerife
Fuerteventura
Gran Canaria
Lanzarote
La Pama
La Gomera
El Hierro

Di queste, le prime quattro hanno un aeroporto internazionale con voli diretti dall’ Italia, mentre le ultime tre sono raggiungibili in traghetto oppure tramite voli interni o facendo scalo. Proprio per il fatto che sono meno agevoli da raggiungere, a noi mancano da visitare La Palma e El Hierro, mentre siamo riusciti a vedere le altre cinque.

Spese Ordinarie Viaggio

Alloggio – Alloggiare alle Canarie può essere costoso, come in qualunque altro posto, se scegli un resort megagalattico con trattamento all inclusive. Ma se ti accontenti di un appartamentino in un residence, puoi arrivare a spendere davvero poco. Tolto il volo, in genere per l’ alloggio si riescono a risparmiare cifre importanti rispetto a tante altre destinazioni nel Mediterraneo.

Cibo – Ci siamo sempre trovati molto bene, apprezzando in particolar modo il loro pesce, sempre freschissimo, le papas arrugas, la salsa mojo verde o picón, i formaggi, in particolar modo caprini, il miele. Sono anche forti con gli stufati, per chi li mangia volentieri d’ estate.

Trasporti – In genere noleggiamo un’ automobile ed esploriamo l’ isola quanto più possibile. Le strade principali sono ampie e ben curate, il manto viene rifatto con assiduità. Non ci è mai parso idoneo il motorino per i nostri scopi quando siamo stati alle Canarie. Con la macchina si arriva dappertutto e ci sono tantissimi autonoleggi, alcuni dei quali non chiedono nemmeno la carta di credito.

Budget giornaliero minimo – 80 EUR Esclusi i voli, solo di appartamento e cibo si può arrivare a spendere cifre contenute. Sempre posto che ti prepari da mangiare in appartamento oppure ti accontenti di qualcosa di frugale mentre sei in giro.

Alcune cose da sapere sulle Canarie

1
Sono isole vulcaniche Questo comporta che le spiagge spesso sono di sabbia scura, talvolta nera. In alcuni luoghi la potresti trovare anche più chiara: sappi che, se è dorata l' ha portata il vento dal Sahara, se invece è bianca, l' hanno importata dalle Bahamas.
2
Si trovano nell' Oceano Atlantico Che ovvietà, dirai. Mi sento di precisare che oceano significa acqua fredda, onde più alte e spiagge spesso non digradanti. Almeno quelle libere, lontane dai resort e dal turismo di massa.
3
Se cerchi vita notturna La movida c'è, ma non dappertutto. Se per la tua vacanza è un aspetto prioritario, cerca una sistemazione in un centro importante, documentandoti per assicurarti che offra anche discoteche e locali.
4
Microclimi Alcune isole presentano grandi variazioni climatiche al loro interno, a seconda della zona dove ci si trova. In particolare, abbiamo trovato questo aspetto molto accentuato a Gran Canaria e Tenerife, non a caso le maggiormente estese.

Ecco degli esempi di spiagge tipiche delle Canarie

 

 

 

 

 

 

 

 

Perché ci siamo innamorati delle Canarie?

Di questo arcipelago noi apprezziamo soprattutto l’ atmosfera, lo spirito canario. Lo si percepisce dalle piccole cose: quando, fuori dal locale dove stai mangiando, c’ è l’ intrattenitore che intona le canzoni che parlano delle isole, ad esempio. O dal sapore di aglio che ti rimane in bocca con persistenza dopo aver gustato le loro gustosissime salsine 🙂

Tornando alle cose serie, ci piace il fatto che ci sia un’ escursione termica ridottissima, non solo tra le stagioni, ma anche nell’ arco della medesima giornata. Quindi niente sbalzi termici e nemmeno umidità. Quella fastidiosa afa che qui in pianura Padana ci attanaglia d’ estate, alle Canarie, non esiste. Ne consegue una vegetazione molto diversa dalla nostra, che contribuisce a creare quell’ atmosfera speciale di cui parlavo sopra, con palme ovunque che ti danno quella conferma visiva che sei finalmente in vacanza.

E poi piove piuttosto di rado, ci sono molte rocce (vulcaniche) e proliferano ovunque le piante di agave, che qui in Italia coltiviamo, mentre da loro nessuno se lo sognerebbe: crescono spontaneamente, sono considerate alla stregua di erbacce.

Le Canarie presentano paesaggi diversi da quello che siamo abituati a vedere nel nostro Mediterraneo, e proprio questo le rende così affascinanti. Spesso mostrano la loro natura brulla e aspra, con scenari suggestivi e piccole perle tutte da scoprire.

6

Viaggiatrice per passione

Comments:

  • Gianluca

    12 Ottobre 2020

    Post veramente esaustivo, non manca nulla!
    Principalmente amo la montagna e il freddo, molto meno il mare,
    ma dopo aver letto l’articolo e scoperto il loro clima di eterna primavera,
    posso affermare con certezza che le Canarie sono il luogo in cui vado a vivere con la mia compagna!
    Un abbraccio

    reply...

post a comment