Top
Una giornata tipo alle Maldive

Come immagini il tuo giorno perfetto?

Dopo essere stata alle Maldive, posso fare una descrizione piuttosto dettagliata del mio.

Risveglio verso le 8, check delle condizioni atmosferiche, colazione e passeggiata.
A proposito di clima: l’ escursione termica diurna è praticamente inesistente. Durante la notte, l’ aria non si raffresca e, già dalle prime ore del mattino, si superano ampiamente i 20°C. Il che, per i rettili con sembianze umane come me, è una cosa fantastica. Se invece vuoi il resoconto di che tempo ho trovato in pieno agosto alle Maldive, ti invito a guardare questo video.

Dopo la beauty routine quotidiana, in spiaggia fino all’ ora di pranzo. Oltre a prendere il sole, leggere e fare snorkeling, ci divertivamo a fotografare e riprendere le piante e gli animali.

Piante e piccoli animali che si possono incontrare in una giornata tipo alle Maldive

Il vicino di spiaggia che non ti aspetti

L’ incontro più singolare l’ abbiamo fatto in un momento di relax: ho sentito alcuni rumori tra le foglie, mi sono alzata per controllare che cosa fosse, ed era lui.

Pipistrello della frutta alle Maldive

Si nutriva dei frutti dell’ albero che ci stava regalando la sua ombra e credo che, da generazioni, lui e i suoi simili siano i vip dell’ isola, perché i visitatori del resort a turno si fiondavano a immortalarli, appena scoprivano la loro presenza.

Fra i tratti che accomunano i due arcipelaghi, questo proprio non l’ avevo considerato: anche alle Seychelles ci sono i pipistrelli della frutta. Con la differenza che, nel Paese africano, talvolta finiscono a tavola (sì, se li mangiano e non sto scherzando). Alle Maldive, non venivano proposti nel buffet e mi piace dire di non averli mangiati – almeno consapevolmente.

Fare immersioni alle Maldive

Riprendiamo il resoconto con il pranzo, leggerissimo perché nel primo pomeriggio spesso era prevista un’ immersione. La variante per chi non fa sub potrebbe essere un’ escursione in barca, oppure una delle attività proposte dal centro sport acquatici, sempre presente sugli atolli resort.

Fare subacquea alle Maldive è stata un’ esperienza unica, sotto diversi punti di vista. Le acque calde mi rassicuravano. I colori dell’ oceano Indiano e tutti quei pesci che mi nuotavano intorno mi facevano sentire come dentro a un documentario. Il dramma è stato tornare a tuffarmi nel Mediterraneo, con ancora vivo nella memoria il ricordo delle Maldive. Spero di riprendermi dal trauma 😛

Rientro alla base, rigorosamente a bordo del mitico dhoni, l’imbarcazione tipica maldiviana.

Una volta tornati al centro diving, dopo il risciacquo dell’ attrezzatura e una doccia veloce, ci rimaneva il tempo per tornare in spiaggia a goderci le ultime ore di sole e relax. Talvolta ci esibivamo in una sessione ultracompetitiva di racchettoni prima del tramonto.

Se ami la vita notturna… ah no, alle Maldive proprio no!

La cena, che poteva essere preceduta da un buon aperitivo, era in un contesto tranquillo e assolutamente informale. Nota bene: ai piedi non ho mai indossato qualcosa che fosse diverso dalle ciabatte (o dalle pinne).

Dopo mangiato, facevamo sempre l’ ultimo giro dell’ atollo e una puntata al molo, a osservare gli squaletti che si avvicinavano a riva.

In camera non avevamo la televisione e nemmeno ne ho sentito la mancanza. Prima di addormentarci, ci dedicavano alla lettura, oppure riguardavamo e catalogavamo le immagini e le riprese fatte dentro e fuori dall’ acqua.

Ecco come si svolgeva la nostra giornata tipo alle Maldive. Spero di averti trasmesso anche solo un centesimo di quello che ho vissuto quando ci sono stata. Se vuoi provare anche tu l’ esperienza in prima persona, posso organizzare io il tuo viaggio.
Compila il form per partire sereno e rilassato, mi occupo di tutto io!

Se ti è piaciuto, condividi!

Consulente di viaggi

post a comment