Top

Seychelles

Seychelles

Perché andare alle Seychelles?

La domanda fa sorridere, è come chiedere a qualcuno: “perché andresti in Paradiso?”. Di questo si tratta infatti, non ci sono altri modi per esprimere ciò che si prova in un luogo del genere.

Non a caso abbiamo scelto questo arcipelago come destinazione del viaggio della vita, la nostra luna di miele. Una scelta che ci ha lasciati pienamente soddisfatti, sotto tutti i punti di vista. L’unico cruccio è non avere la certezza di rivederle, un giorno. Non che non lo meritino, anzi! Ma il mondo è talmente grande, le risorse e il tempo per viaggiare sono quelli che sono, per cui raramente torniamo nella stessa località, salvo rarissimi casi. Le Seychelles lo meriterebbero senza ombra di dubbio.

Cose che ti stupiranno delle Seychelles

La sabbia fine bianchissima
Il mare e i suoi incredibili colori
La vegetazione lussureggiante
Le dimensioni del coco de mer
Le dimensioni dei pipistrelli
Gli uccellini col becco ricurvo
I moschini in spiaggia, pungono
La frutta a noi sconosciuta

Dove alloggiare, Cibo e Trasporti

Alloggio – Noi non amiamo il lusso e i grandi resort da copertine patinate. Anche per il viaggio di nozze, siamo rimasti in linea con il nostro stile di vita e abbiamo optato per una Guest House a Praslin e un piccolo hotel a Mahé. Ci siamo trovati benissimo e completamente a nostro agio; le strutture erano pulite, il cibo di qualità e anche se la wi-fi non era efficientissima si poteva soprassedere, te lo assicuro.

Cibo – Aumentando la distanza da casa, aumenta anche la diversità dell’offerta culinaria. Abbiamo mangiato cuori di palma, frutto dell’albero del pane, chutney di diversi tipi, tantissimo pesce, frutta tropicale a go go. Per loro il pesce intero costa poco perché è una rottura diliscarlo. Ma questa stranezza non è nulla paragonata al fatto che mangiano i pipistrelli. Per gli scettici: abbiamo fotografato un menu, è tutto vero!

Trasporti – Il modo più veloce per spostarsi da Mahé a Praslin è l’aeroplano. La soluzione offerta da Air Seychelles è un pò “intima”. Sulle strade invece guida a destra, si può noleggiare un’automobile senza problemi oppure optare per i mezzi pubblici, che noi abbiamo utilizzato. Sono economici e abbastanza frequenti. I turisti tendono a non servirsene più di tanto, il che per me costituisce un ulteriore punto a favore.

Sotto: da sinistra la vista dall’ingresso del nostro alloggio a Praslin. A destra l’aeromobile che ci ha portati sull’isola.

 

 

 

 

 

 

Budget giornaliero minimo – Difficile stabilire un budget: eravamo in mezza pensione e abbiamo acquistato il pacchetto completo da tour operator. Per i pasti fuori: se vai al ristorante trovi prezzi europei, se invece ti accontenti di quel che trovi al minimarket o dai camioncini stile “patataro”, mangi con pochissimo. Anche la frutta servita in spiaggia su foglia di palma è una soluzione molto economica.

Le isole che consigliano di visitare

1
Praslin, piccola meraviglia La propongono sempre e vale la pena andarci. Si può esplorare con i mezzi pubblici e da lì con il ferry ci si può spostare autonomamente anche a La Digue per un gita in giornata.
2
Mahé, l'isola principale Il fatto che sia la maggiore in estensione comporta anche la presenza di industrie e maggiore traffico. Ciò non toglie che offre spiagge che non hanno nulla da invidiare a quelle delle piccole isole. Anche isolate, per chi sa e vuole cercare.
3
Alloggiare a La Digue? La piccolissima isola di La Digue viene spesso proposta per soggiorni anche di una settimana. Premesso che l'abbiamo trovata magnifica, nonostante l'inclemenza del tempo che quel giorno era parecchio nuvoloso, a mio modestissimo parere è un luogo a cui non dedicherei più di 3 giorni. Essenzialmente perché sono sufficienti a vederla e girarla tutta, forse anche più volte. Bellissimo anche il plus di poterla esplorare in bicicletta. Attenzione ci sono spiagge dove per le insidie del mare è sconsigliato andare.

Cosa devo aspettarmi?

Aspettati di vedere luoghi che avevi potuto solo immaginare nei tuoi sogni più belli. Paesaggi che ti resteranno nel cuore e ti riempiranno l’anima. Colori indescrivibili, animaletti e piante mai visti prima. La sabbia di un bianco talmente intenso, che quando il sole cade a picco, quasi ti accieca. Le nuvole che corrono veloci nell’intenso turchese del cielo, lasciando talvolta al loro passaggio una pioggia fine ed effimera. Altre volte, invece, rimangono per alcuni giorni, e lì diventa difficile trovare cosa fare. Ma basta un buon libro e la giusta compagnia per affrontare anche la pioggia alla Seychelles.

Ho fatto jogging la mattina presto su quella sabbia meravigliosa ed impalpabile, con la sola compagnia degli uccellini che andavano a caccia. Ho avuto il piacere di fare il bagno in quelle acque incredibili e vedere i pesci che le popolano. Non mi sono mai sentita più ricca di così.

Viaggiatrice per passione

post a comment